Analisi del liquido seminale

  • Il campione deve essere consegnato entro ½ ora dalla raccolta. La consegna può essere effettuata ogni giorno dal lunedì al sabato, al mattino entro le ore 11,30, nel pomeriggio su appuntamento;
  • Osservare un periodo di astinenza di almeno tre giorni e non superiore ai sei giorni;
  • Praticare accurata pulizia dei genitali e delle mani prima della raccolta del liquido seminale;
  • Usare per la raccolta del liquido seminale solo contenitori sterili del tipo per urinocoltura evitando accuratamente di toccare l’interno del contenitore una volta aperto;
  • La raccolta del liquido seminale si attua tramite masturbazione; eiaculando (emissione del liquido seminale) direttamente nel contenitore; svuotando l’uretra con leggera compressione del pene dalla radice verso la punta al termine dell’eiaculazione;
  • Evitare assolutamente l’uso di preservativi, del coito interrotto od altri sistemi di raccolta che possano alterarne le caratteristiche;
  • Non consegnare raccolte incomplete del campione;
  • Il contenitore non deve essere esposto a temperature inferiori a 25° C e non superiori a 37° C (è sufficiente conservare il contenitore nella tasca della giacca);
  • Sul contenitore (non sul suo coperchio) devono essere indicati: nome, cognome, data e ora della raccolta;
  • La raccolta del liquido seminale può avvenire anche presso l’ambulatorio che mette a disposizione un apposito locale;
  • Il mancato rispetto dei punti precedenti rende l’esame meno attendibile;
  • Si ricorda che non devono essere stati assunti antibiotici da almeno 10 giorni e che devono essere segnalati tutti i farmaci eventualmente assunti di recente o in modo continuativo;
  • Produrre una copia dell’ultimo esame eventualmente eseguito.